Legge ungherese anti-LGBTIQ: reazione UE

Il Parlamento europeo “condanna con la massima fermezza” la recente legislazione anti-LGBTIQ e denuncia lo smantellamento della democrazia e dello Stato di diritto in Ungheria.

In una risoluzione adottata giovedì con 459 voti favorevoli, 147 contrari e 58 astensioni, i deputati descrivono la legge adottata dal Parlamento ungherese come una chiara violazione dei diritti fondamentali sanciti dalla Carta, dai Trattati e dalla legislazione dell’UE.

I deputati chiedono alla Commissione di avviare una procedura d’infrazione accelerata e di utilizzare, se necessario, tutti gli strumenti procedurali della Corte di giustizia, come misure provvisorie e sanzioni per inadempienza. Inoltre, chiedono ai Paesi UE di portare la questione alla Corte di giustizia UE in caso di inerzia della Commissione e di presentare un ricorso interstatale alla Corte europea dei diritti dell’uomo.

Il Parlamento indica anche una serie di questioni in Ungheria per le quali dovrebbe essere attivato il Regolamento sulla condizionalità dello Stato di diritto per proteggere il bilancio UE, oltre ad esprimere una profonda preoccupazione circa la conformità del progetto di piano per la ripresa e la resilienza dell’Ungheria. (Servizio stampa Parlamento Ue)

Recommended For You

About the Author: MT

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com